Investitura 2021 a Berna: un Investitura malgrado tutto

Basilika Dreifaltigkeit (©Pfarrei Dreifaltigkeit Bern)

L’Investitura 2021 era inserita da diverso tempo nell’agenda della Commenda di Berna. Nel corso del Capitolo del 2019 s’insediò il comitato d’organizzazione; all’epoca della sua prima riunione, volta a dar forma all’evento, il Coronavirus non era ancora comparso, le precedenti Investiture della Luogotenenza svizzera rappresentavano il riferimento ed era chiaro che la Commenda di Berna, nella sua qualità di padrona di casa, si sarebbe attenuta al collaudato schema di un importante evento di tre giorni, che avrebbe pertanto voluto conseguentemente organizzare. Nessuno, allora, avrebbe immaginato che tutto si sarebbe svolto diversamente… In seguito, la pandemia ci ha raggiunto, l’Investitura di Berna è stata annullata e a Berna ci siamo posti il quesito a sapere come la situazione sarebbe potuta apparire l’anno successivo.

Una corsa di orientamento al buio….

«Svolgeremo l’Investitura così come sarà possibile»: con queste parole la Luogotenente Donata Maria Krethlow-Benziger ha incoraggiato il comitato d’organizzazione, allorquando era chiaro che la pandemia non avrebbe consentito l’Investitura nelle usuali forme. Il lavoro del comitato d’organizzazione equivaleva in parte ad una corsa d’orientamento al buio: abbiamo dovuto accettare l’insicurezza nella pianificazione e ci siamo visti costretti ad elaborare diverse varianti. Abbiamo inserito le stesse in un ventaglio da «impossibile» a «adattato», sino a «come al solito» ed all’inizio del 2021 ci siamo accordati con la Luogotenente ed i rappresentanti della Luogotenenza, malgrado le misure di protezione dettate dal Covid-19, su di una possibile forma: da tre giorni si è passati ad un solo giorno e il Capitolo si sarebbe svolto in via epistolare. La parte culinaria dell’Investitura ci ha pure preoccupati, la cena di gala era da escludere e pure l’aperitivo in favore di tutti i partecipanti è sembrato a lungo impossibile. Alla fine, sono stati invitati solamente le candidate ed i candidati con le loro madrine ed i loro padrini, mentre per gli altri membri dell’Ordine sarebbe stato organizzato un live-streaming dell’evento. A causa della limitazione del numero dei partecipanti nelle liturgie ecclesiastiche abbiamo quindi pianificato per il mattino ed il pomeriggio del 5 giugno due distinte Investiture pontificali nella Basilica della trinità. La nostra attenzione si è focalizzata sulle candidate ed i candidati con le rispettive madrine ed i rispettivi padrini, che avrebbero dovuto vivere a Berna, malgrado le restrittive circostanze, una piacevole giornata di festa. In maggio, a seguito dell’allentamento delle misure di protezione, abbiamo poi potuto invitare ulteriori accompagnatori. All’ultimo momento era altresì chiaro che avremmo potuto offrire un aperitivo rispettoso delle misure in vigore. Alla fine, è stato così: nel corso della mattina e del pomeriggio del 5 giugno abbiamo potuto accogliere solennemente nell’Ordine in ciascuna delle due festose e splendide cerimonie complessivamente 22 Dame e Cavalieri.

Interno

Preparare la propria Investitura

Una candidata di Berna si è trovata in una particolare situazione, la cui ammissione nell’Ordine sarebbe già dovuta avvenire nel corso dell’Investitura 2020 di Basilea. Siccome questa Investitura non ha potuto aver luogo, ella si è vista a rivestire un doppio ruolo: da un lato come membro del comitato d’organizzazione ha collaborato attivamente per l’organizzazione dell’Investitura di Berna e dall’altro si è contemporaneamente preparata alla sua personale investitura. Ella ricorda quei tanti bei momenti di quell’importante giorno e del tempo che l’ha preceduto:

«L’investitura che attendeva noi candidati, investendi dame e cavalieri, a Berna il 5 giugno è stata in effetti un’Investitura fuori dalla norma. E per me lo è stato probabilmente ancor di più; in quel giorno non sono infatti stata solamente investita quale dama, ma mi sono dovuta pure preoccupare, assieme ai miei colleghi del comitato di organizzazione, del regolare svolgimento delle cerimonie.

Ingresso solenne

La collaborazione all’interno del comitato di organizzazione mi ha particolarmente privilegiata in vista del grande giorno dell’Investitura, in quanto, a partire dal primo giorno, mi ha permesso di avere conoscenza di tutto quanto ruotava attorno all’Investitura del 5 giugno 2021 di Berna; dalla scelta dei singoli luoghi e del catering, fino al nome di ogni partecipante, alla preparazione dei piccoli «Giveaways», all’allestimento del libretto della liturgia ed al posizionamento dei bandiere e degli ornamenti floreali, per citare alcuni esempi.

E malgrado ciò, al grande giorno dell’Investitura tutto è sembrato nuovo ed emozionante: la prova con il cerimoniere laico, gli altri candidati ed i padrini, i preparativi per la cerimonia, la processione d’ingresso e l’intera liturgia – tutto ciò ha rappresentato un’esperienza unica ed indimenticabile. Il fatto che ciò sia avvenuto nella sensazionale Basilica della Trinità, che per me riveste particolare significato, con la nostra Preside di Commenda quale madrina al mio fianco, in nostro Priore quale concelebrante ed i miei magnifici colleghi del comitato d’organizzazione sullo sfondo, ha reso questo giorno semplicemente perfetto. Perciò ricorderò l’Investitura 2021 di Berna non come la l’Investitura-COVID o l’Investitura «light», bensì un momento di piena cordialità e di legame con tutti i confratelli e le consorelle dell’Ordine, sia con coloro che erano presenti, come pure con coloro che ci hanno seguiti nella preghiera via Livestream.»

Cosa rimane…

Ad inizio luglio il comitato d’organizzazione di Berna si è riunito nella sua ultima seduta per evadere le ultime incombenze: la presa di coscienza della chiusura dell’Investitura, la lettura dei numerosi riscontri di ringraziamento ed elogio, l’autocritica, cosa non ha funzionato alla perfezione malgrado l’impegno, la raccolta di tutta la documentazione cartacea richiesta dall’archivista per l’archivio della Luogotenenza, come i documenti originali, i libretti della liturgia con il programma, la stampa degli inviti e le fotografie. Questi documenti ricordano ad un evento, diverso dal solito, però comunque bello e festoso, che ha significato per 16 cavalieri e 6 dame l’inizio della loro appartenenza all’Ordine. Un’Investitura che ha soddisfatto con gioia e riconoscenza tutti i partecipanti di Berna e gli spettatori e le spettatrici del Livestream, siccome è stato possibile, malgrado tutte le difficoltà legate al Covid-19, incontrarsi nella famiglia dell’Ordine, fisicamente od online.

Deus lo vult!

Marie-Louise Beyeler-Küffer, Juli 2021

Questo sito web utilizza i cookies per fornire il migliore servizio possibile. Continuando ad utilizzare il sito web, l'utente accetta l'uso dei cookies.Informativa sulla protezione dei dati